Legge Levi: ecco come funziona – Romanzi da Leggere –

Legge Levi: impedito lo sconto superiore al 15% sui libri. Ecco le implicazioni meno conosciute. – Romanzi da Leggere –

legge levi

A suo tempo fu definita la legge anti-Amazon e la nemica della letteratura.

La legge Levi (dal nome del primo firmatario Ricardo Franco Levi), entrata in vigore a tutti gli effetti il primo settembre del 2011 è stata la più controversa degli ultimi anni.

Il testo approvato il 20 luglio 2011 prevedeva un tetto massimo del 15% nello sconto che i venditori (inclusi gli store online e la grande distribuzione) possono applicare sul prezzo di vendita dei libri. I limiti interessano anche le case editrici che non possono applicare sconti superiori al 25%, con promozioni superiori al 15% che possono durare per non più di un mese. Gli editori inoltre non possono effettuare promozioni nel mese di dicembre.

Anche se i piccoli editori hanno apprezzato questa legge, ad essere particolarmente penalizzati sono ancora una volta i lettori, che sono così costretti a vedere sconti inferiori rispetto al passato.

Per tutti quelli che volessero comprendere al meglio questa legge, riportiamo il link ufficiale tratto dal sito del senato dove compare l’intero testo della Legge Levi.

In poche parole abbiamo spiegato il motivo che ha causato la sparizione dei tanto attesi sconti del 30% sui libri. Un duro colpo per tutti quelli che attendevano i saldi per allungare la lista dei romanzi da leggere.

Cosa pensate della Legge Levi?

IL MIO VOTO
LASCIATE IL VOSTRO VOTO!
[Voti: 3    Media Voto: 4.3/5]
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *